Andrea Carrozzo

Saxophone

Andrea Carrozzo.jpg

Andrea Carrozzo si diploma in sassofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio "N. Rota" di Monopoli (BA) sotto la guida del M° Vittorio Cerasa. Prosegue i suoi studi musicali presso il Conservatorio di Lyon, con il M° Jean-Denis Michat ottenendo, nel Maggio 2016, il D.E.M. (Diplôme d'Etudes Musicales) in sassofono con menzione “très bien à l’unanimité”; conclude i propri studi presso il Conservatorio di Lyon nel 2017 con il conseguimento del diploma di 4éme cycle (Perfectionnement).

 

Si perfeziona continuamente con musicisti di chiara fama mondiale tra cui: C. Delangle, V. David, C. Wirth, J. Y. Fourmeau, A. Bornkamp, D. Gauthier, M. Hirano, Jimenez Alba, R. Hekkema e nell’estate del 2014 prende parte ai corsi organizzati dalla “Université Européenne de Saxophone” di Gap (Francia).

 

Si è distinto in numerosi concorsi nazionali ed internazionali risultando vincitore di 12 primi premi.

Nell’ottobre 2013 è stato finalista al “Premio Nazionale delle Arti” nell’ambito del quale ha ricevuto, dalla giuria, una menzione speciale.

Nel novembre 2018 è stato finalista al Concorso Internazionale per Sassofono "ProMusica" di Iasi (Romania) e nel gennaio 2019 è risultato vincitore del 1° premio al Concorso Internazionale per Sassofono "Adolphe Sax" di Castelbuono (Italia).

Nel maggio 2019 è stato tra i 94 sassofonisti selezionati, tra le oltre 500 candidature (provenienti da 40 Paesi diversi), a partecipare al prestigioso 7° Concours International "Adolphe Sax" di Dinant (Belgio).

 

Ha preso parte inoltre a numerose rassegne musicali sia in qualità di solista che in formazioni da camera esibendosi in Italia e all'estero (Croazia, Francia, Indonesia e Romania). Ha eseguito in qualità di solista con orchestra il “Concerto” di A. Glazunov e il "Konsert" di L.E. Larsson.

 

Negli anni 2014 e 2015 è stato il primo soprano dell’ottetto di sassofoni “Nino Rota”, diretto dal M° Vittorio Cerasa, con cui ha preso parte a diversi festival musicali italiani.

Dal 2015 al 2017 è stato invece membro dell’ensemble di sassofoni “L’Artisanat Furieux” di Lyon con il quale si è esibito in diverse rassegne musicali sul territorio francese.

 

È uno dei membri fondatori del “Sunrise Trio”, una formazione inusuale composta da due sassofoni e pianoforte nata dalla collaborazione con il sassofonista Vittorio Cerasa e la pianista Paola Bruni.

 

Attualmente collabora, per lo sviluppo del repertorio sassofonistico, con i compositori italiani Roberto Vetrano e Cesare Saldicco. Con un recital dedicato proprio alla musica contemporanea italiana per sassofono ha preso parte, nel luglio 2018, al 18° World Saxophone Congress tenutosi a Zagabria (Croazia).